Skin ADV
Comune di Perugia - Benvenuti




Aiutaci a migliorare

Ti è stata utile la consultazione di questa pagina?

Definizione agevolata (rottamazione) della tassa sui rifiuti


Il Comune di Perugia, con Deliberazione del Consiglio comunale n. 25 del 19.02.2018, ha approvato il Regolamento che disciplina la definizione agevolata della TARI per i contribuenti non in regola – al 31/12/2017 - con i pagamenti riferiti alle annualità 2014-2015-2016

I contribuenti interessati riceveranno entro i primi giorni di maggio 2018 dal Gestore del servizio, a cui è stata delegata l’attività, un estratto conto della propria situazione debitoria con indicate le modalità di adesione alla definizione agevolata.


In caso di mancato ricevimento dell’estratto conto, i contribuenti potranno richiederne copia allo sportello dell’Ufficio TARI di Ge.Se.N.U., in Via Settevalli 11, nei giorni di:
- Lunedì e venerdì dalle 9,00 alle 12,30
- Martedì dalle 9,00 alle 12,30 e dalle 15,00 alle 17,30
- Mercoledì solo disabili e previo appuntamento fissato prima con lo 075.075.075

La definizione agevolata consiste nel pagamento – senza sanzioni (quindi con un abbattimento del dovuto pari al 30%) – dei tributi non versati maggiorati degli interessi legali maturati.

Tale operazione va incontro ai cittadini ed imprese che si sono trovati ad essere morosi a seguito del difficile periodo che ha vissuto la nostra economia negli ultimi anni e permetterà, a quanti vorranno rimettersi in regola, di provvedervi senza sanzioni ed a rate.

I contribuenti interessati dovranno compilare e trasmettere al Gestore, entro il 31 maggio 2018, l’apposito modello di adesione che riceveranno, contenente le dichiarazioni previste, specificando se intenderanno effettuare il pagamento in un’unica soluzione, entro il 31 luglio 2018, oppure in forma rateale in 4 rate con scadenza 31 luglio 2018 – 31 ottobre 2018  – 28 febbraio 2019 – 30 giugno 2019. Per debiti complessivi superiori ad € 5.000,00 è possibile chiedere al Gestore la rateizzazione in 24 rate mensili decorrenti dal 30 giugno 2018.

L’istanza di adesione si intenderà accolta se il singolo contribuente non riceverà comunicazione di diniego dal Gestore, entro 30 giorni dalla presentazione. Il contribuente dovrà, pertanto, procedere al pagamento secondo la modalità prescelta.

L’adesione alla definizione agevolata sospende le procedure cautelari ed esecutive per il recupero dei tributi non versati. In caso di mancato pagamento però, nei termini della definizione agevolata, il contribuente decade dal beneficio e saranno riattivate le procedure per il recupero coattivo del tributi con applicazione delle sanzioni, degli interessi e delle spese per la riscossione.